Cuccette per signora

La metropolitana di Delhi è un angolo di pace e relativo silenzio, sotto il brulicare instancabile delle strade. Non è solo nuova, efficiente, pulita e moderna: è anche women-friendly.
Su ogni binario, infatti, simpatici segnali rosa fucsia in hindi e inglese indicano il punto in cui si fermerà il vagone riservato alle donne, almeno uno – il primo – per ciascun treno. I viaggiatori in attesa del proprio treno si dispongono in bell’ordine: le donne di qua, gli uomini di là. Una divisione che è anche cromatica: la fila delle donne è variopinta, fatta di sari svolazzanti, bracciali e cavigliere; quella degli uomini ospita perlopiù vari toni di beige e grigio.

Quando il treno arriva, le carrozze generiche si riempiono di una massa di uomini, destinati a pressarsi gli uni contro gli altri. Le carrozze “women only”, invece, sono quasi sempre poco affollate: quando non c’è ampiamente posto per tutte le passeggere, il posto lo si crea, stringendosi un po’ di più sui sedili per far spazio a una bambina, una studentessa, una signora appesantita dagli anni e dalle borse della spesa. C’è un’atmosfera quasi salottiera, un senso di pace che difficilmente si prova nel mondo in superficie. E le donne di Delhi sembrano molto decise a salvaguardare questo piccolo lusso, questo spazio privilegiato: i rari uomini che si azzardano a salire sul vagone sbagliato vengono immediatamente ripresi da un coro di voci femminili, che senza tanti salamelecchi invitano il malcapitato a tornare al suo posto, nel bel mezzo della folla.
Come nel libro di Anita Nair, il tempo anche breve di un viaggio nelle “cuccette per signora” può offrire lo spunto per una riflessione su di sé, sul proprio posto nel mondo e nei luoghi pubblici, sulla preziosità di angoli riservati: che immediatamente diventano spazi non solo fisici, ma anche e soprattutto spazi di pensiero e di scambio.

Anita Nair, Cuccette per signora
Neri Pozza 2009, euro 16,00

Per la Libreria,
Elena

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...