Abulhawa, OGNI MATTINA A JENIN

Se l’amore avesse radici così profonde da poter rinascere per infinite volte fra le bombe, fra i cadaveri, a dispetto di ogni odio e di ogni distruzione. Se l’amore fosse una mano piena di olive, o quattro dadi con cui scommettiamo su un futuro di pace vera. Se la libertà fosse una forza indomita che lo spirito conserva anche nei giorni del pianto e dell’esilio. Se queste pagine si innalzassero all’alba come denso profumo di tabacco miscelato al suono dolcissimo della voce di un padre, mentre legge poesie di Rumi alla figlia seduta sulle sue ginocchia.

Ricordi perfetti. Immagini di disarmante intimità che esisteranno per sempre nella memoria del tempo, si tramanderanno nei mesi e negli anni a venire, nei secoli, un’incisione indelebile nei cieli di Jenin.
Niente è più politico dell’amore. L’amore vivo e vivido. L’amore. Ed è solo amore quello che i nostri occhi berranno da questo libro; non un pamphlet sul conflitto israelo-palestinese, non un romanzo qualsiasi che ripropone usurate logiche di difesa di interessi, ideologie, patrie ideali, magari erigendo altre barriere di parole. E’ di più. E’ un libro che narra di vita che non si arrende alla morte. Di amore che non si piega all’odio.
E’ il canto del cuore di una donna che rinasce nel cuore di una figlia. Ed è l’amore per l’umanità tutta e la pietà intensa per ogni dolore e per ogni ferita. Ogni mattina a Jenin ci dice anche che la necessità d’amare è un istinto in grado di trasformare ogni odio. In grado di resuscitare ricordi, speranze, desideri, sogni. Le pagine del romanzano grattano pazientemente via, poco a poco, ogni resistenza ad incontrare gli altri, a riconoscersi in ogni volto, a vedere in ogni cicatrice la nostra stessa cicatrice. A costruire un’umanità in cui nessuno possa più essere chiamato estraneo.

Elena Cesari

Susan Abulhawa, Ogni mattina  a Jenin
Feltrinelli 2011, euro 17,oo

Annunci

Un pensiero su “Abulhawa, OGNI MATTINA A JENIN

  1. TheCoevas Official ha detto:

    Scritto a otto mani e quattro teste tra le quali due teste di donne è un libro con un’intelaiatura femminile: è la ricerca della Donna, attraverso una serie di esperienze emozionali è ricerca, conquista e consapevolezza di cominciare sempre da sè stessi.
    Abbiamo pubblicato, sul nostro blog, il Manifesto della Donna Coeva.
    Seguiteci, magari progettiamo qualcosa insieme, grazie.

    TheCoevas

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...