Nella calza della Befana: LA SIGNORA DI PORCELLANA

tarozzi“Sostenuti dalla rima, i versi di Bianca Tarozzi fluiscono rapidi e veloci come i rivi o l’acqua degli antichi ‘navili’ che un tempo scorrevano a Bologna. Ne La signora di porcellana assistiamo alle piccole storie del quotidiano che l’autrice struttura come un racconto in versi. Si inserisce, così, in una lunga tradizione che annovera, nella letteratura italiana, autori come Gozzano o Pascoli, anche se la dimestichezza con la letteratura angloamericana la accomuna ai postmoderni da lei tradotti, come, ad esempio, Elizabeth Bishop. Si ripropone la poetica dell’oggetto recuperato dalla memoria, sia esso rappresentato dagli orecchini luccicanti della siciliana, dai lini del corredo, dallo straccetto ricamato, dalla stufa rosa…”
(Dal risvolto di copertina)

Bianca Tarozzi, La signora di porcellana
Di Felice 2012, euro 9,00

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...