Nella calza della Befana: UNA GIURIA DI SOLE DONNE

glaspell“Nel 1917, quando usciva questo racconto della scrittrice, giornalista e attivista per i diritti civili Susan Glaspell (1876-1948, premio Pulitzer per il teatro nel 1931), le giurie americane erano composte di soli uomini, per cui le due contrapposizioni che propone questo originale poliziesco diventano allegorie di una ingiustizia: un delitto viene commesso e, parallela all’indagine stoltamente guidata dallo sceriffo con un testimone, si svolge quella condotta dalle due mogli, che svelano il colpevole grazie alla loro capacità di leggere particolari solitamente invisibili ai maschi, ma non lo denunciano, assumendosi anche il compito di giudici, di una giustizia dell’empatia e dell’attenzione, opposta a quella maschile del diritto formalistico”.
(Dal risvolto di copertina)

Susan Glaspell, Una giuria di sole donne
Sellerio 2011, euro 8,00

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...