La pratica della Storia vivente

Ecco un saggio per chi vuole avvicinarsi al tema della Storia vivente, di cui parleremo il 6 giugno nella nostra cara Libreria. Ringraziamo la Libreria delle donne di Milano per averlo pubblicato, qui

La pratica della Storia vivente: obiezioni e risposte

Comunità di Storia vivente: Marirì Martinengo, Laura Minguzzi, Luciana Tavernini, Marina Santini, Laura Modini, Giovanna Palmeto

La pubblicazione de La pratica della storia vivente (DWF, n.3/2012) ha suscitato interesse e abbiamo ricevuto numerosi inviti a parlarne pubblicamente. Nei dibattiti che sono seguiti ci sono state fatte alcune obiezioni a cui intendiamo rispondere.

È comprensibile che ci vengano rivolte delle obiezioni perché siamo consapevoli che abbiamo toccato un punto molto sensibile. La storia non è solo la più politica delle materie, ma riconosciamo che rappresenta anche l’identità di un popolo, il patrimonio comune di un paese, è una religione laica, una struttura strutturante. Sappiamo cosa rappresenta la storia nella vita di ognuna e di ognuno e nella nostra cultura.
Continua a leggere

Annunci

Proiezione del film “Hannah Arendt”

Sabato 24 gennaio alle 16.30

Vi invitiamo in Libreria per la proiezione del film

Hannah Arendt

di Margareth Von Trotta

Hannah Arendt

 

Solo quando un pensiero diventa discorso, al giudizio segue un’azione, perché il discorso è azione, modifica il mondo e interviene nel presente.

(Da Bassanesi , “Hannah Arendt  pensare il presente”)

 

Raffaella Lamberti ci accompagna nella visione del film e nella conoscenza di Hannah Arendt. 

Raffaella Lamberti,  già docente, studiosa del pensiero della filosofa, ha fondato la  “Scuola di Politica Hannah Arendt” presso l’Associazione Orlando di cui è stata la prima ideatrice.

Vogliamo festeggiare Etty Hillesum

Etty Hillesum


Mentre si inasprisce la repressione contro gli ebrei, Etty inizia una battaglia contro l’odio dentro di sé, contro il male nella storia, e matura una sensibilità religiosa personale, un credo tutto suo, estraneo a chiese, sinagoghe, dogmi.

 

Venerdì 16 gennaio alle 17,00

in Libreria

 

Vogliamo festeggiare Etty Hillesum in occasione del suo centenario, per esprimerle la nostra gratitudine.

Converseremo con Wanda Tommasi (filosofa della comunità “Diotima”e autrice del libro “Etty Hillesum. L’intelligenza del cuore” editore il Messaggero) e con Paola Elia Cimatti e con  le partecipanti del gruppo di lettura che si è riunito presso la Libreria

Il gruppo di  studio tornerà a incontrarsi in Libreria lunedì 9 febbraio alle 17.30 per continuare a conoscere Etty attraverso le Lettere

Wanda Tommasi insegna Storia della Filosofia contemporanea all’Università di Verona. È autrice di numerosi saggi e monografie, tra cui Oggi è un altro giorno. Filosofia della vita quotidiana e Maria Zambrano. La passione della figlia.  Ha curato la raccolta di saggi Un altro mondo in questo mondo. Mistica e Politica.

Paola Elia Cimatti, insegnante, ha curato tre incontri di approfondimento sulla figura di Hillesum e sul suo pensiero.

Vogliamo festeggiare Etty Hillesum

In occasione del centenario della nascita di Etty Hillesum, per esprimerle la nostra gratitudine.

Etty (Esther) Hillesum era una giovane pensatrice olandese: di origine ebraica: ci ha lasciato un diario che rimane una fondamentale e ancora attualissima lezione di vita, oltre che costituire una testimonianza.

Etty Hillesum Diario

Vi invitiamo a 3 incontri

chi non ha mai letto il Diario e chi vuole approfondirne la conoscenza parlandone con altre/i,  presso la Libreria delle Donne nei seguenti giorni:

lunedì 27 ottobre – lunedì 10  novembre – lunedì 1 dicembre

alle ore 17.30

Gli incontri saranno  accompagnati da Paola Elia Cimatti appassionata conoscitrice di Hillesum.

 

Seguirà, poi, un incontro con Wanda Tommasi della Comunità Filosofica “Diotima”,

venerdì 16 gennaio 2015 alle ore 17.00

I testi di riferimento saranno:

– Etty Hillesum – Diario 1941-43 – ed. Adelphi, più volte ristampato, anche in edizione economica nella veste non integrale

– Wanda Tommasi – Etty Hillesum. L’intelligenza del cuore – Ed. Il Messaggero

Sola come un gatto

anna-maria-ortese

‘Sono sempre stata sola, come un gatto’ dice Anna Maria Ortese, nata cento anni fa e viva ancora, anche se per pochi. Sacerdotessa di un tempo, Sibilla di un antro scuro che è quello della scrittura, la sua voce era ascoltata troppo poco e troppo poco viene ricordata adesso, come se l’ostruzionismo che subì all’epoca resista ancora.

Della sua solitudine non era una vittima, ma artefice: diceva di essere una persona antipatica e se ne infischiava dei circoletti letterari, dei salotti, delle marchette editoriali, delle apparizioni pubbliche […]

Continua a leggere l’articolo di Rossella Milone su Il Fatto Quotidiano